Giochi de le Porte, Palio di San Michele Arcangelo – Gualdo Tadino

Giochi delle Porte Palio di San Michele Arcangelo

Gualdo Tadino è un borgo medievale, di origine romana, che nasce a forma di cuore ai piedi dell’appennino umbro. In più occasioni, nel corso della storia, è stata distrutta da terremoti, incendi, guerre, ma è sempre risorta.

Monumenti di spicco da visitare sono la Concattedrale di San Benedetto, costruita in stile gotico nel 1256 e per varie vicissitudini completata nel XIX secolo, e la Chiesa Monumentale di San Francesco, edificata alla fine del XIII secolo. Ma, il simbolo emblematico del borgo è la Rocca Flea, fortezza federiciana datata 1242, che si erge nella parte alta della città, e che, attualmente, fa parte del percorso monumentale del Polo Museale di Gualdo Tadino, essendo sede depositaria delle opere prestigiose di Matteo da Gualdo, oltre che di diverse mostre estemporanee, o di eventi culturali in genere.
Storicamente, la città viene ricordata anche per aver dato rifugio alle spoglie del generale Totila, deceduto in battaglia nel 552 d.C.

Città ricca di acqua e paesaggi naturalistici straordinari, frequentati nei secoli da eremiti e santi umbri, tra cui San Francesco, Gualdo Tadino è rinomata come Città della Ceramica, per la particolarità del prodotto, caratterizzato dalla lavorazione con riflessi oro e rubino.

I GIOCHI DE LE PORTE

Da diversi anni si denota, e trova slancio sociale e aggregante, anche per la festa de I Giochi de le Porte, appuntamento rievocativo, identitario della comunità, fondato sul lavoro volontario dei cittadini, che si svolge, ogni anno, l’ultimo fine settimana di settembre in onore del patrono San Michele arcangelo.

In quei giorni si possono frequentare le taverne, ammirare il corteo storico, ed emozionarsi con le gare di sfida tra le quattro Porte, in cui è suddivisa territorialmente la città, capitanate ciascuna dal proprio Priore. Il livello artigianale e artistico della manifestazione ha raggiunto livelli altissimi, con un corteo storico in costume d’epoca del XV secolo, di oltre mille figuranti, preparato totalmente dai volontari delle sartorie delle quattro Porte. Altra eccellenza è quella culinaria, rappresentata dalla cucina tipica locale offerta dalle taverne, aperte, nei giorni della festa, sia di giorno che di sera, per accogliere i vari commensali.

Inoltre, il protagonista assoluto della manifestazione è il somaro, animale docile ed intelligente.

Gli equidi sono curati 365 giorni all’anno nelle proprie stalle di appartenenza, che sembrano essere hotels stellati, dove vengono rifocillati dai propri addetti e seguiti dagli appositi veterinari.

A Gualdo Tadino la corsa dei somari avviene lungo il perimetro del centro storico, in massima sicurezza, sia per l’animale che per l’uomo, seguendo le direttive dei piani di sicurezza di volta in volta approvati dal professionista competente, e con il percorso autorizzato dalla Fitetrec, cui le Porte sono affiliate.

L’organo preposto all’organizzazione, la promozione dei vari eventi, e del coordinamento delle quattro Porte, è l’Ente Giochi de le Porte, composto dall’Ufficio di Presidenza, (Presidente- Vicepresidente-Segreteria-Tesoreria), dagli addetti stampa e social, e dal Direttivo, i cui membri sono il Presidente dell’Ente e i quattro Priori.

Di supporto ci sono le commissioni tecnica, artistica, taverne e bilancio con i rappresentanti di ciascuna Porta, con il fine di collaborare per il migliore svolgimento della festa.

Di grande importanza, da un punto di vista economico e sul piano della sicurezza, recentemente è entrata a far parte della grande macchina operativa e organizzativa dei Giochi, l’amministrazione comunale, che ha inserito la manifestazione nel proprio statuto, come festa principale e patrimonio culturale della città.

PALIO DI SAN MICHELE ARCANGELO

Nati negli anni Settanta, I Giochi de le Porte sono una rievocazione storica ambientata nel XV secolo che si svolge in onore di San Michele arcangelo, patrono della città di Gualdo Tadino.

Lo scenario è quello dell’Arengo Maggiore, dove, le quattro Porte, San Benedetto, San Donato, San Facondino e San Martino, in cui è suddivisa la città, si contendono il Palio in quattro sfide: corsa del somaro con il carretto, tiro con la fionda, tiro con l’arco, corsa a pelo sui somari.

Al termine delle gare la Porta vincitrice, oltre ad aggiudicarsi il prezioso drappo della vittoria, ogni anno dipinto su tela da un diverso autorevole artista, ha l’onore di bruciare l’effige della Bastola, la strega rappresentativa del male, che la leggenda narra essere stata l’incendiaria dell’antica città di Gualdo.

La manifestazione, che nel 2023 ha siglato la sua 45° edizione, si svolge l’ultimo fine settimana di settembre.

Durante il corso dell’anno ci sono diversi appuntamenti istituzionali in preparazione della manifestazione principale che, appunto, si svolgono venerdì, sabato, domanica, offrendo spettacoli e intrattenimenti diversi che caratterizzano ciascun giorno. Ogni anno, quindi, la manifestazione può svolgersi in date diverse, a seconda della coincidenza sul calendario dell’ultimo fine settimana di settembre.

In questo mese speciale, Gualdo Tadino diventa un tripudio di colori con l’importante imbandieramento della città, identificativo della torre gialla in campo blu per Porta San Benedetto, in campo bianco per Porta San Donato, in campo verde per Porta San Facondino e in campo rosso per Porta San Martino

Event Details

Convivio Epulonis. Cena conviviale medievale, al termine i commensali voteranno il piatto migliore.

Palio Primavera. I ragazzini ripropongono la manifestazione del Palio di San Michele Arcangelo di settembre.

Palio Primavera. I ragazzini ripropongono la manifestazione del Palio di San Michele Arcangelo di settembre.

Trofeo Cardinali, che prevede la sfida tra tutti i fondatori e tra tutti gli arcieri delle quattro porte.

Prima delle tre prove della Corsa dei Somari su percorso sicuro ed omologato

Seconda delle tre prove della Corsa dei Somari su percorso sicuro ed omologato

Terza delle tre prove della Corsa dei Somari su percorso sicuro ed omologato

Apertura taverne ed esibizione dei Tamburini. La festa inizia venerdì 27 con l' apertura delle taverne e la sera l' esibizione di Tamburini e Sbandieratori

Magnifico Corteo storico delle 4 Porte.

Il Palio San Michele Arcangelo quest' anno si disputa domeniva 29 settembre. corsa del somaro a carretto, gara del tiro con la fionda, gara del tiro con l' arco, corsa dei quattro somari a pelo. Segue la premiazione della porta vincente con il drappo dipinto e la bruciatura del fantoccio rappresentativo della Bastola (nemica della città di Gualdo).

Disputa delle gare del Palio di San Michele Arcangelo. Corsa del somaro con il carretto–tiro con la fionda–tiro con l’arco–corsa a pelo sui somari; alla conclusione delle gare la Porta vincitrice si aggiudica il drappeggio e brucia la Bastola.

Cerimonia di chiusura dei Giochi.

ENTE GIOCHI DEL LE PORTE
via Matteo Pittore, 2 – 06023 Gualdo Tadino (PG)

Web: www.giochideleporte.it
Email: info@giochideleporte.it
Facebook: @entegiochideleporte
Instagram: @giochideleporte
Youtube: @giochideleporte

Photos
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Giochi delle Porte - Gualdo Tadino
Primavera Medievale - Bevagna
Event Details